Tra Terra e Acque

Tra Terra e Acque

Le associazioni del Progetto Posterremoto propongono per il prossimo 28 ottobre un itinerario di visita tra  Amatrice e le sue frazioni di Configno e Santa Giusta. L’appuntamento è a Configno per le 10,30 presso l’Oasi di Orie Terme, parco naturalistico realizzato e curato da Pierluigi Betturri, che si snoda lungo un percorso di circa 2 km tra sorgenti, fontane, boschi di querce e castagni, e dove dimorano stabilmente daini e cervi. Successivamente, sempre a Configno, sarà possibile visitare il Museo delle Arti e Tradizioni Popolari, edificio ristrutturato nel 2011 sempre dalla famiglia Betturri, che conserva, esposti per tema, oggetti di lavoro e di vita quotidiana della società rurale dell’amatriciano. Dalle 13, un gustoso “pranzo al sacco” di pane, salumi e formaggi delle aziende aderenti al Progetto Posterremoto, attende i visitatori presso l’Azienda Casale Nibbi. La giornata prosegue ad Amatrice presso il padiglione multimediale del futuro Museo diocesano di Amatrice e Accumoli – MuDA, per visitare un interessante e innovativo percorso d’arte sacra. Qui, grazie all’applicazione Muda AR, è possibile osservare in realtà aumentata una selezione di opere, salvate negli edifici lesionati dal terremoto, inquadrando con smartphone o tablet le immagini sui piedistalli presenti all’interno dello spazio espositivo. Quota di partecipazione: Euro 6 incluso pranzo al sacco. Trasferimenti in auto a cura dei partecipanti. Si raccomanda abbigliamento idoneo e acqua sufficiente per tutta la giornata. Per info e prenotazioni: 349 0910728 Per tutte le info sul Progetto Posterremoto: https://posterremoto.it/
FacebookTwitterPinterest