5 buoni motivi per camminare con i bambini

44468_368280219958849_1058656753_nPer andare a scuola, paradossalmente anche per  andare a fare sport. Sarà per colpa della fretta oppure della pigrizia, fatto sta che l’uso delle gambe è inibito già dalla primissima età. E questo ci sembra tanto più grave quanto più il fatto di usare l’auto, sempre e comunque, sia percepito come una “normalità” che ci sta facendo perdere progressivamente la capacità di camminare.

Lungi dal fare paternali, vorremmo semplicemente invitare adulti e bambini ad acquisire consapevolezza sull’essenzialità del concetto di “spazio”, bene fondamentale al pari dell’acqua, e a riappropriarsene: sì, perchè camminare significa uscire da cubi di cemento e di lamiera in cui ci troviamo per la maggior parte della giornata, per entrare in rapporto con tutto ciò che ci circonda, ambiente naturale, urbano e, soprattutto, con i propri figli… perchè camminare aiuta a …

  • … osservare … nello spazio ci confrontiamo con gli elementi in esso inseriti. Un paesaggio, una strada, una piazza contengono infiniti particolari, grandi, piccoli, belli e brutti che ci stimolano a guardare, non solo a vedere, e a sviluppare il pensiero critico.
  • creare … la montagna è un ambiente avventuroso. Le forme, gli odori e i rumori che contraddistinguono l’ambiente montano sono una fonte inesauribile di impulsi per la fantasia. Così come la città che con le sue architetture, e anche con le sue “storture”, stimola l’immaginario del bambino.
  • capire la natura e l’ambiente comune … come si fa ad insegnare ai bambini il rispetto per la natura e per l’ambiente urbano? Camminare negli spazi aperti significa conoscerli, apprezzarli e quindi acquisire la consapevolezza di quello che non va. Ammirare e vivere il “bello” ci aiuta a capire cosa è “brutto”.
  • stare meglio … Camminare in diverse condizioni aiuta a sviluppare le capacità di coordinamento motorio. In montagna il terreno sconnesso sviluppa l’equilibrio e tonifica il corpo. Qui ovviamente l’aria è più salubre, fresca e secca e ciò aiuta a rafforzare il sistema respiratorio.
  • parlare … Fare una passeggiata è un’ottima occasione per dialogare e confrontarsi

e poi, passeggiando in natura …

… respiriamo a pieni polmoni l’aria secca e pulita, beviamo l’acqua fresca da un ruscello, sentiamo i rumori e gli odori del bosco, guardiamo gli alberi, i fiori, le forme delle nuvole, liberiamoci dalla fretta per rispettare i tempi dei bambini nel loro vivere il presente. Una sana “lentezza” aiuterà i bambini a godere dell’esperienza nella natura e gli adulti nel riappropriarsi del tempo e dello spazio in un momento di gioco con i propri figli.

Consigli per trasportare i bambini fino ai tre anni di età

FacebookTwitterPinterest

Lascia una risposta

Devi essere autenticato per inviare un commento.

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione mediante cookie nel rispetto della privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie. ulteriori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi